giovedì, gennaio 31, 2008

Marini, la giusta soluzione?

Ecco che, dopo la caduta di Prodi, finalmente ci troviamo davanti un personaggio nuovo, in grado di rinnovare la politica italiana...Una ventata di freschezza per le nostre istituzioni, un segnale che anche i giovani possono farcela.
Marini, forse, si appresta a guidare un governo transitorio, di passaggio, quasi un purgatorio necessario per cambiare quella famosa legge elettorale, responsabile di polemiche durate due anni.

Berlusconi insiste che bisogna andare alle elezioni e non ha tutti i torti. Gli esponenti dell'ex Governo e Prodi in persona avevano detto che, in caso di caduta, si sarebbe dovuti tornare alle urne. Si era anche detto che non erano possibili alleanze con il centrodestra per costituire un Governo di larghe intese. Il paradosso è che, mentre Casini premeva affinchè si realizzasse un Governo di questo tipo, il centrosinistra non ne voleva proprio sentire. Ora che il Governo è caduto, la situazione si è completamente ribaltata. Misteri della politica.
La sostanza è una: stiamo perdendo tempo prezioso per il rilancio del nostro Paese, ostaggio dei soliti politici, delle solite facce e delle solite polemiche.

Dunque, se Marini ce la farà, spero che sarà per poco...Se non ce la farà, torniamo alle elezioni, anche se questa volta penso che il mio seggio non mi vedrà proprio!
Una cosa è certa, non possiamo più perdere tempo.

2 Comments:

At gennaio 31, 2008 12:39 PM, Blogger ratatouille said...

bisogna andare a votare subito,
non sono capaci e non hanno la volontà di fare una riforma utile.

 
At febbraio 05, 2008 4:02 PM, Anonymous Anonimo said...

come volevasi dimostrare, anche marini ha fallito, ora si andrà alle urne...ma come si può scegliere qualcuno che superi almeno la soglia della decenza?

 

Posta un commento

<< Home

Free Hit Counter
Free Hit Counter