mercoledì, novembre 23, 2005

Prodi, il no al nucleare.


Prodi ha affermato che per il nostro Paese servirà una politica energetica basata sulle fonti pulite per cercare di adeguarsi al resto dell'Europa, soprattutto a quella del Nord. Prodi ha anche detto di non essere d'accordo sul ritorno al nucleare in contrapposizione con quanto detto da Silvio (vedi "Berlusconi ed il nucleare"). Spesso gli elettori indecisi affermano che i diversi schieramenti politici dicono più o meno le stesse cose e che proprio per questo non sanno per chi votare. Il centrodestra dice, inoltre, che la sinistra non ha un programma di governo. Da oggi, però, un punto di differenza fra Prodi e Berlusconi è chiaro: il primo punta su fonti energetiche alternative con lo scopo di salvaguardare l'ambiente mentre il secondo punta sull'ormai obsoleto nucleare. Gli elettori indecisi, almeno su un tema, da oggi potranno avere una chiara visione della differenza fra il futuro programma di governo del centrosinistra e del centrodestra. Speriamo che nel prossimo futuro il centrosinistra elabori altri punti programmatici antitetici a quelli di Berlusconi, in modo che gli elettori non possano più dire che i due schieramenti dicono le stesse cose...

8 Comments:

At novembre 24, 2005 12:32 AM, Anonymous ilCorriero said...

Si differenzia su molti temi, l'importante sarebbe comunicarlo all'elettorato. Purtroppo spesso si assiste ad una gara programmatica tutta interna all'Unione. Ciao

 
At novembre 24, 2005 10:43 AM, Blogger Undine said...

Vedremo se alle parole seguiranno i fatti.
Io sostengo una politica per l'energia pulita e rinnovabile.

Prodi è in una brutta situazione, gli tocca accontentare un elettorato che fa riferimento a Mastella o a Bertinotti. Si destreggia come può.

 
At novembre 24, 2005 2:39 PM, Blogger informatore said...

Bè sinceramente non credo che Bertinotti possa ostacolare una politica energetica pulita. Per quanto riguarda mastella non saprei. Speriamo che a parte tutti i discorsi si faccia...

 
At novembre 24, 2005 4:09 PM, Anonymous Anonimo said...

Ottimo post. Diffondiamo, fratelli, diffondiamo!
Zadig

 
At novembre 24, 2005 4:28 PM, Blogger Romano said...

ue scambiamo spettacoloromano.blogspot.com, ti metto tra i link. aggiungi hit parade e litalia che non va. ok?

 
At novembre 24, 2005 5:12 PM, Blogger informatore said...

Ok, lo faccio

 
At novembre 24, 2005 9:53 PM, Blogger Montecristo said...

Forse il no al nucleare è l'unica cosa su cui vanno d'accordo i partiti di sinistra (anche s non so cosa possa inventare Mastella).
Per il resto trovatemi u altro argomento in cui sono tutti, ma proprio tutti (Rutelli compreso, magari per più di un unico giorno) d'accordo!!!

 
At luglio 11, 2006 1:33 PM, Anonymous Anonimo said...

il nucleare è la risorsa k salverebbe l'Italia! non è una fonte obsoleta! la nostra centrale nucleare di montalto di castro, quanti anni ha? 20? 30? comunque oggi, dopo alcuni decenni E' ANCORA UNA CENTRALE NUCLEARE ALL'AVANGUARDIA! nuove centrali nucleari, 3 ne servirebbero per il nostro fabbisogno, produrrebbero si scorie, ma nessuno sa k noi smaltiamo le scorie russe?, ma darebbero un imput fondamentale all'industria k vedrebbe diminuito il costo dell'energia e ci toglierebbe da questa situazione così DIPENDENTE dal petrolio.

un Patriottico

 

Posta un commento

<< Home

Free Hit Counter
Free Hit Counter