mercoledì, settembre 19, 2007

Antipolitica: varie ed eventuali

Da una decina di giorni, cioè dal V-Day promosso da Beppe Grillo, la parola antipolitica è nella hit parade delle parole più scritte, pronunciate e commentate dai Media e non solo.
Sembra che Grillo, in qualche modo, abbia intercettato il sentimento di moltissimi cittadini italiani, pur non essendosi consultato con esperti di marketing e comunicazione.
Da una parte, la vecchia politica fatta di chiacchiere, responsabilità negate e di discussioni inutili; dall’altra, invece, il logorio quotidiano dei cittadini che mal digerisono l’apatia e la poca concretezza dei politici nostrani, nonchè alcuni privilegi imbarazzanti.
Quando Grillo ha detto di voler distruggere i partiti, sicuramente si riferiva a QUESTI partiti, non a formazioni politiche in grado di dare vere risposte al paese. Il problema è che in Italia, ha ragione Grillo, l’unica soluzione sarebbe sfasciare tutto e ricominciare. Un po’ come nella sintesi hegeliana:tesi-antitesi=sintesi.
Reazioni? Alcune ovviamente di sdegno e condanna, soprattutto da parte dell’opposizione che ancora considera Grillo poco più che un giullare di corte.
Reazioni tiepido-positive (neologismo!) dalla maggioranza: alcuni hanno criticato Grillo per aver esagerato nelle sue esternazioni, altri, invece, sembrano aver capito l’importanza della posta in palio.
Ecco che Fassino ha subito inviato a Bertinotti una lettera per chiedere la sospensione dell’aumento di 200 Euro netti ai deputati (anche se l’aumento era già stato bloccato); al Senato, purtroppo, non c’è stato nulla da fare: l’aumento c’è stato.

La Casta prima (il libro), e Grillo poi, stanno riuscendo a far smuovere qualcosa nel marasma della politica. Si inizia a parlare pubblicamente dei privilegi dei parlamentari, dei politici condannati che siedono in Parlamento, degli affitti ridicoli pagati dai parlamentari etc…
L’auspicio è che il germe del rinnovamento non venga annientato da chissà quale antibiotico intensivo e che, anzi, continui a proliferare fino a contagiare in maniera significativa una buona parte (tutta sarebbe fisiologicamente impossibile...) della classe politica.
Amen.

2 Comments:

At settembre 21, 2007 10:29 PM, Anonymous silvio said...

se uno legge alcune proposte di grillo sono idee cosi semplici da sembrare banali. non sono banali inve dato che le regole basilari della vita democratica di un paese sembrano essere sparite dalla circolazione
ciao silvio

 
At settembre 23, 2007 11:58 PM, Blogger Nicola Andrucci said...

basta la Casta!

 

Posta un commento

<< Home

Free Hit Counter
Free Hit Counter