mercoledì, maggio 16, 2007

Prisco Mazzi, il falso poliziotto...

Dopo il falso Avvocato Ubaldo Santarelli di cui avevo già parlato, ecco che in questi giorni arriva nella posta degli italiani una email della Polizia di Stato, ovviamente finta, a nome di Prisco Mazzi, sedicente capitano della polizia.

Ecco cosa c'è scritto:

"Sono capitano della polizia Prisco Mazzi. I rusultati dell'ultima verifica hanno rivelato che dal Suo computer sono stati visitati i siti che trasgrediscono i diritti d'autore e sono stati scaricati i file pirati nel formato mp3. Quindi Lei e un complice del reato e puo avere la responsabilita amministrativa.

Il suo numero nel nostro registro e 00098361420.
Non si puo essere errore, abbiamo confrontato l'ora dell'entrata al sito nel registro del server e l'ora del Suo collegamento al Suo provider. Come e l'unico fatto, puo sottrarsi alla punizione se si impegna a non visitare piu i siti illegali e non trasgredire i diritti d'autore.

Per questo per favore conservate l'archivio
(avviso_98361420.zip parola d'accesso: 1605) allegato alla lettera al Suo computer, desarchiviatelo in una cartella e leggete l'accordo che si trova dentro.
La vostra parola d'accesso personale per l'archivio: 1605 E obbligatorio."

E' inutile dire che si tratta di vero e proprio spam...Inoltre, il file allegato nel messaggio contiene un virus, non apritelo.
La prima cosa che balza all'occhio è senz'altro la scarsa conoscenza della grammatica italiana: "I rusultati" "i file pirati" "desarchiviatelo", oltre alla scarsa capacità di costruire frasi corrette nel loro insieme.
Come al solito, si fa leva sulla paura degli utenti di internet, questa volta con l'accusa di aver scaricato Mp3 illegali. E' ovvio che la paura può giocare brutti scherzi anche perchè lo scaricamento di file Mp3 illegali è molto diffuso.
Per fortuna, si tratta solo di uno scherzo di cattivo gusto, almeno finchè qualche poliziotto in carne ed ossa non busserà alla vostra porta...

4 Comments:

At maggio 16, 2007 1:26 PM, Anonymous Anonimo said...

A me è arrivata proprio stamattina. M i sono accorta che era una bufala quando mi sono resa conto quanto fosse scorretta la sua grammatica. Nella mail non c'era nessun allegato. Volevo sapere se è stato un pericolo anche solo aver aperto la e-mail ed averla letta. Grazie

 
At maggio 16, 2007 1:29 PM, Anonymous Barbara said...

Ciao!
Anch'io ho ricevuto l'email.
A parte il fatto che ho un buon motivo per non scaricare file mp3: sono quasi sorda. Comunque ho pensato di avvisare la polizia con una email.
Mi hanno risposto subito. Riporto il testo:

Abbiamo ricevuto numerose segnalazioni dal tenore simile a quella da Lei inviata. Si tratta di una e-mail truffaldina scritta con lo scopo di reindirizzarla su un sito web dove le verrebbe installato del codice malevolo. Le consigliamo, pertanto, di non seguire il link presente all’interno della stessa e di controllare, con un antivirus aggiornato, i file presenti nell’ hard disk del suo computer.

Sono in corso, su tali segnalazioni, indagini a cura del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni.

Ringraziandola per la fattiva collaborazione le porgiamo distinti saluti.

 
At maggio 16, 2007 1:35 PM, Anonymous Barbara said...

Ciao anonimo,
c'è un'articolo qui:
http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=1254&sez=HOME_INITALIA

 
At maggio 16, 2007 3:33 PM, Anonymous hourieh said...

al nostro forum http://papalli.devil.it/ hanno chiesto se lo conoscevamo. La mail é arrivata oggi in mezza italia; ne ha parlato il tg1. Gettatela perché c'é un virus nell'eventuale allegato.zip

 

Posta un commento

<< Home

Free Hit Counter
Free Hit Counter