giovedì, aprile 20, 2006

Per la Cassazione ha vinto l’Unione. FI non ci sta…

Finalmente è arrivato il benedetto verdetto della Corte di Cassazione che ha confermato, sostanzialmente, l’esito del voto alla Camera dove l’Unione ha preso circa 25.000 voti in più rispetto alla CDL. E’ stato, inoltre, bocciato il ricorso di Calderoli riguardante la vicenda di Lega Alleanza Lombarda. Nei giorni precedenti tutti gli esponenti della CDL affermavano di voler aspettare questa sentenza prima di riconoscere la vittoria di Prodi ma ecco che, nonostante il verdetto, Forza Italia rimane ancora sul piede di guerra e chiede ulteriori verifiche. Diamo atto all’UDC, ed in parte ad AN, di aver riconosciuto la vittoria dell’Unione, che, invece, per Forza Italia sarebbe ancora tutta da dimostrare. Ieri sera, a Matrix, un esponente di FI, Ghedini, ha affermato con sicurezza che, in caso di riconteggio dei voti, la vittoria sarebbe sicuramente della CDL. Insomma, ancora polemiche su polemiche che ancora non sappiamo quando avranno termine. Nel mentre, Tremaglia, ha affermato che un senatore eletto all’estero, probabilmente l’italo-argentino Pallaro, potrebbe non votare più a favore di Prodi, come si era detto in un primo momento. Perciò, il calcolo dei seggi vedrebbe un vantaggio dell’Unione di 158 a 157, un solo senatore in più, che potrebbe non esserci in caso di elezione di un Presidente del Senato dell’Unione. Si profilerebbe un pareggio piuttosto preoccupante (escludendo i senatori a vita), ma confidiamo nelle dichiarazioni fatte da Pallaro (se sarà lui l’ago della bilancia) prima delle elezioni, in cui egli diceva che avrebbe appoggiato la maggioranza, indipendentemente dal colore politico. Vedremo…Attendiamo nuovi sviluppi sulle elezioni, anche perché, di notte, vorrei andare a letto in pace sapendo con certezza chi ha vinto le elezioni italiane!

3 Comments:

At aprile 20, 2006 5:32 PM, Blogger Ed said...

Che Pallaro possa essere l'ago della bilancia mi pare semplicemente da teatro dell'assurdo :-)
Sono certo che al Senato, all'atto pratico, il vantaggio per il centrosinistra non sarà di un solo senatore.

 
At aprile 20, 2006 6:28 PM, Blogger informatore said...

Dici che la maggioranza sarà più ampia? Vedremo, si spera, e farebbero bene a sperarlo tutti compresi quelli della CDL. Ne va di mezzo il governo dell'Italia.

 
At aprile 20, 2006 6:35 PM, Anonymous ilCorriero said...

Speriamo che quella su Pallaro sia una notizia non vera. Comunque i senatori a vita dovrebbero garantire voti a favore del centrosinistra. Però questi italiani, beato chi li capisce! Speriamo anche che a sinistra non inizino ad accapigliarsi per le cariche: serietà!

 

Posta un commento

<< Home

Free Hit Counter
Free Hit Counter