giovedì, gennaio 18, 2007

Il solito problema dello smog...

Ogni tanto, come una routine, da giornali e telegiornali viene dato l'allarme smog. Certamente sarà vero, ma perchè nessuno parla delle reali cause di tutto ciò? I sindaci prefersicono bloccare la circolazione la domenica o imporre le targhe alterne ma tutto ciò non contribuisce assolutamente a risolvere il problema di fondo. La verità e che i trasporti pubblici fanno pena in una città come Roma, nella quale il contributo delle auto al valore di polveri sottili è del 70%, una cifra enorme.
Perché, dunque, non pensare di rendere il trasporto pubblico più agevole nelle nostre città? Ma è possibile che la metropolitana nella capitale italiana debba chiudere alle 23 (quando va bene..)? E’ pensabile che, a parità di abitanti, Milano abbia tre linee metropolitane e Monaco di Baviera quindici? A proposito, sono appena tornato da Monaco, grande centro economico della Germania. Bene, traffico praticamente inesistente e metro che chiude solo 2 ore al giorno, dalle 02.00 alle 04.00 più una rete imponente di autobus e tram cittadini. Inutile sottolinearne la puntualità…

Inoltre, per quanto riguarda l’inquinamento delle auto, ci stanno veramente prendendo per i fondelli. Sapete che dal 2009 entrerà in vigore la normativa Euro 5 e dal 2014 la Euro 6? Proprio così, ancora una volta, a distanza di 2 anni dall'introduzione dell'Euro 4, saremo costretti a cambiare l'auto. La normatytiva prevede, tra l’altro, una deroga per i SUV che potranno adeguarsi all’Euro 5 nel 2012...Vergogna! Praticamente, se dovessimo seguire le normative dovremmo cambiare 3 auto in 9 anni (dal 2005 al 2014) e tutto ciò a beneficio delle case automobilistiche che ringraziano e porgono i migliori saluti a tutti. Mi chiedo: perchè non promuovere normative serie una volta per tutte? Facciamo entrare questa benedetta Euro 6, o magari 7,8,9 da subito o qualche anno più avanti ma non è pensabile che ogni 5 anni la macchina debba essere buttata via. Tanto lo sappiamo, le nuove Euro 7,8,9 etc.. sono già pronte nel cassetto. E’ forse vero che con i nuovi standard Euro 5 e 6 l’inquinamento delle auto diminuirà ma non si pensa affatto all’impatto ambientale legato allo smaltimento delle vecchie/nuove auto e della produzione di milioni di nuove vetture in così poco tempo.
Vogliamo, infine, parlare dei biocarburanti che annullerebbero quasi totalmente le emissioni delle autovetture? E' vero, forse sono ancora aniteconomici ma uno Stato serio non deve fare delle valutazioni solo in base a questioni economiche. Il tornaconto in termini di benessere dei cittadini è più importante dei conti di uno Stato...

1 Comments:

At gennaio 19, 2007 11:05 PM, Anonymous Massimiliano P. said...

come sempre gli interessi in gioco son enormi...inimmaginabili...
esistono già i motori a biocombustibile...
esistono già quelli ad idrogeno! esistono tante di quelle alternative che si potrebbe risolvere in "poco tempo" uno dei più grandi problemi del nostro pianeta...
purtroppo l'Italia segue gli esempi sbagliati...e raramente si è rivolta al nord.europa per avere qualche consiglio... mah...
Pensare che la macchina sia il mezzo migliore per spostarsi è una concezione "sballata" di mobilità... morta da parecchio tempo in altre nazioni
Bell'articolo Informatore! (aspetto news, anche per email, riguardo al nostro progetto)
A presto.

 

Posta un commento

<< Home

Free Hit Counter
Free Hit Counter